L’antidoto alla sindrome del rientro: una Domenica speciale

Bene…vacanze definitivamente concluse. Non restano che valige da disfare, buoni propositi da infrangere il primo lunedi di pioggia, chili di idratante da spalmare nell’illusione che quest’anno no…non voglio diventare del solito color grigioverde. Il rientro è sempre uno psicodramma. E la domenica che precede il “lunedi piu’ lunedi dell’anno” assume sempre i contorni inquietanti di un tragico conto alla rovescia di un condannato a morte. Da bambina vivevo malissimo la fine delle vacanze dei miei genitori. La domenica prima del grande rientro sentivo con orrore in sottofondo la sigla di Domenica Sprint, che sanciva l’inizio di campionato e la fine dell’estate, preludio di tutte le nioiose domeniche che sarebbero seguite. Morsa allo stomaco.

No, non voglio sottoporre a questa agonia mio figlio. La domenica prima del grande rientro vorrei che fosse sempre un po’ speciale. Bisognerebbe sempre organizzare qualcosa che non sia solo un malinconico saluto all’estate, ma la promessa che anche durante l’inverno si troverà spazio e energie per trascorrere tempo di qualità con la propria famiglia. Un pic nic all’aperto, una giornata in un parco lontano da casa, la visita a qualche città fuoriporta. Alla fine basta poco.

Complice il bel tempo previsto nel week end, io organizzero’ una bella gita con la mia famiglia a Careno, sul Lago di Como

Careno si trova a circa tre quarti d’ora di macchina da Como. E’ un paesino “arrampicato” sulla riva che da Como porta a Bellagio. Una volta parcheggiata la macchina (non è cosi’ facile trovare un parcheggio) si scende a piedi verso la spiaggetta. 100 gradini, tanta è la fatica per arrivare alla deliziosa spiaggetta, sovrastata dalla chiesetta romanica. Quindi se non si ha bambini grandicelli e sportivi, l’unica soluzione è portarsi lo zaino portabimbi. Per i meno attrezzati,comunque, c’è anche il traghetto che aggiunge fascino alla gita. Un ora di spettaccolo sul lago ad ammirare ville e  paesaggi incantevoli è sicuramente un’avventura apprezzata dai piu’ piccoli. Il battello parte da Como Città a o dalla fermata di Tavernola, molto comoda per chi arriva in autostrada, anche perchè c’è un comodo parcheggio gratuito. La gita è fattibilissima in giornata anche per chi arriva da Milano senza sveglie all’alba. Orario Navigazione Lago di Como.

Careno ci sono solo tre cose: la spiaggetta, la chiesina e un ristorantino mooolto carino. Si chiama Trattoria del Porto e potete trovare un risotto al pesce persico divino. Il ristorante ha una terrazza  con vista lago. Non è un ristorante chic, ma ha quel flair un po’ retro’che a me, personalmente, piace tantissimo.  Hanno i seggioloni…ma una volta che sarete li penserete che sarebbe bellissimo tornare con vostro marito al tramonto…DA SOLI.

Ecco cosi’ sarà la mia domenica. Ancora un volta con secchiello e paletta, ancora una volta l’odore della crema solare, ancora una piccola avventua insieme prima di ritornare tutti sui banchi di scuola.

E voi come passerete la vostra domenica prima del grande rientro?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...